Controlli e prove su pali di fondazione, dall'esecuzione al collaudo 

Un volume a cura di : Salvatore Lombardo e Vincenzo Venturi. Nello spirito della nuova collana, di cui questo testo rappresenta il primo volume, gli autori affrontano, in maniera sintetica, gli argomenti che con maggiore frequenza interessano non solo il professionista incaricato dei controlli, ovvero il direttore dei lavori, ma anche chi, nelle diverse fasi e con finalità diverse, viene coinvolto nella esecuzione dei pali di fondazione: progettista, impresa, collaudatore statico, ecc.


Condividi questa pagina

 - Controlli e prove su pali di fondazione, dall'esecuzione al collaudo

Le prove di carico, statiche e dinamiche, rispondono alla necessità di determinare e di verificare la capacità di prestazione del palo, mentre i controlli non distruttivi consentono la verifica della qualità di fornitura e di esecuzione della palificata.

Realizzare una palificata richiede di programmare i controlli sperimentali fin dalla fase iniziale della progettazione, dove le prove "di progetto" permettono di verificare la correttezza del modello di calcolo e di affinare il dimensionamento dei pali.

I controlli proseguono, con le prove non distruttive, nella verifica della qualità di esecuzione e nella accettazione dei pali, ed infine con le prove "di collaudo", integrative e complementari della precedente attività sperimentale, che si perfezionano nel collaudo finale delle opere.

Nel testo si trovano tutti i riferimenti, e gli spunti di riflessione, necessari per programmare in maniera adeguata le campagne sperimentali di prova, dal progetto al collaudo statico dei pali.

Salvatore Lombardo, architetto. Svolge attività di consulenza tecnica ed editoriale. In particolare, ha maturato una notevole esperienza e conoscenza nel campo della legislazione urbanistica e dei lavori pubblici. E autore di numerose pubblicazioni del settore.

Vincenzo Venturi, ingegnere edile, direttore tecnico e coordinatore del settore “Ricerca e Sviluppo“ della Sidercem. È docente di master universitari specialistici e di corsi per la formazione professionale. È autore di numerose pubblicazioni su riviste specialistiche del settore.

Prefazione

Nel corso di questi anni trascorsi dalla pubblicazione de Il collaudo statico, sempre più spesso abbiamo ricevuto la richiesta di uno strumento snello, consultabile con facilità, che consentisse di disporre rapidamente di tutte le informazioni necessarie per garantire la corretta esecuzione e soprattutto la verifica della qualità finale del manufatto palo.

Ha preso così corpo l’idea di un manuale nel quale fossero sintetizzati tutti gli elementi utili per le corrispondenti categorie di addetti ai lavori, professionisti, imprese, stazione appaltante, preposti per legge alla gestione e alla sorveglianza delle diverse fasi operative dalla progettazione al collaudo.

La trattazione è suddivisa in quattro capitoli.

I primi due descrivono in estrema sintesi i riferimenti teorici minimi per gestire la programmazione delle attività sperimentali di prova e affrontano il problema della gestione tecnico-amministrativa, limitatamente alla esecuzione dei pali.

Il capitolo 3 propone una sintesi delle tecniche sperimentali, di tipo non distruttivo, disponibili sul mercato. Questi controlli possono essere suddivisi in controlli della qualità di esecuzione dei pali e prove dinamiche. I primi rappresentano l’accezione più semplice (prove ad eco, cross hole, ecc.) e, se pur previsti dal cap. 6 delle NTC, non possono in alcun modo sostituire le prove di carico “di collaudo”. Le prove dinamiche (ammettenza) supportate dalla identificazione del modello strutturale consentono invece la stima della capacità portante e possono essere impiegate in sostituzione delle prove di “collaudo”.

Il capitolo 4 richiama in maniera sintetica le procedure da adottare nel caso di prove di carico statiche, a carico orizzontale e verticale, anche nelle configurazioni più complesse di pali strumentati.

In maniera forse ambiziosa abbiamo deciso di estendere tale approccio anche ad altri argomenti arricchendo la nostra proposta di altri manuali.

È evidente come il prosieguo di detta collana sarà subordinato al gradimento dei lettori che sempre in passato ci hanno rappresentato attivamente segnalando non solo refusi ed errori ma anche il loro giudizio.

I disegni sono stati ideati, eseguiti o rielaborati dall’arch. Salvatore Lombardo.

Palermo, 14 settembre 2015
Salvatore Lombardo
Vincenzo Venturi

Sidercem

Servizi

Comunicazioni

Supporto

News

10/02/2017

Convegno ATE-ALIG 'I controlli in cantiere per la sicurezza delle costruzion ...

Fiera di Milano Rho, 10 Marzo 2017 - Sala SCORPIO del Centro Congressi MADE EXPO


11/01/2017

Tour di Sicilia 2016 "Diffondere e condividere conoscenze"

Comunicazione agli utenti


Leggi tutte le news

Istituto di ricerca e sperimentazione

Tu sei qui: Home > Pubblicazioni > Controlli e prove su pali di fondazione, dall'esecuzione al collaudo 

Sidercem s.r.l. - Istituto di ricerca e sperimentazione
Sede legale e laboratorio: Via Libero Grassi n. 7 - C.P. 287 (Area Industriale Calderaro) - 93100 Caltanissetta (CL - Sicilia)
Tel. 0934 565012 - Fax. 0934 575422

Laboratorio: Via Giovanni Agnelli 22 - 95045 Misterbianco (CT - Sicilia)
Tel. 095476942 - Fax. 095475003

P. IVA 01479620856 - C.F. – Iscr. C.C.I.A.A. di Caltanissetta: 01754820874
Capitale sociale: € 102.774,92 i.v. - Contatti

Realizzazione siti web in Sicilia: CLIC - Consulenze per il Web Marketing
Ai primi posti sui motori di ricerca a cura di: A. Argentati - Consulenze aziendali per Internet

Dipartimento della prevenzione -
D.M. 07/07/97 - Analisi Amianto (Metodi MOCF - DRX - SEM) - ist. Sup. Prevenz. e Sicurezza Lavoro

LAB. N. 1291 - Settore chimico
Elenco delle prove accreditate
(effettua la ricerca inserendo il
numero di accreditamento 1291)

L'importanza dell'accreditamento

Questa versione del browser (Internet Explorer 6) è ormai obsoleta. Ti consigliamo di eseguire un aggiornamento all'ultima versione disponibile.